Come arredare la camera da letto: idee e consigli

come arredare la camera da letto

C’è una stanza della casa che più di ogni altra corrisponde al concetto di tranquillità e familiarità: la camera da letto. È dove ci rilassiamo, dormiamo, è dove ci ritiriamo quando vogliamo stare in raccoglimento e serenità.

Arredare la camera da letto senza commettere errori è, dunque, una questione di grande importanza per la quale occorre prendere in considerazione diversi elementi. L’obiettivo principale è trovare un giusto equilibrio tra funzionalità e personalità, senza perdere d’occhio lo stile.

In questo articolo, ti proponiamo alcuni suggerimenti utili, qualunque sia lo stile che deciderai di dare alla tua zona notte.

Arredare la camera da letto: lo stile

Prima di tutto, occorre scegliere lo stile della tua camera. Lo stile, si sa, è questione soprattutto di personalità: preferisci uno stile contemporaneo, caratterizzato da forme geometriche? O piuttosto uno stile più estroso? Oppure sei un amante degli arredi classici?

Scegliere il design giusto non è sempre semplice, ma considera che, più che in ogni altra camera della casa, sono centrali i tuoi gusti e la tua personalità. La stanza da letto non è un luogo di rappresentanza e raramente la mostrerai ad altri: puoi quindi lasciarti ispirare esclusivamente da ciò che piace a te, dal tuo stile personale, dalle tue preferenze. In questo modo potrai trasformare la tua camera in uno spazio confortevole dove rifugiarsi, capace di rispecchiare chi ogni giorno lo abita.

I colori della camera da letto

Spesso ad uno stile sono collegati anche determinati colori. Lo stile bohémien, ad esempio, essendo più estroso di quello classico o di quello contemporaneo, si sposa bene con una moltitudine di colori, anche abbinati tra loro in maniera inusuale.

In generale, è bene prediligere tinte che non cozzino troppo con il colore del pavimento: qualunque sia lo stile prescelto, l’equilibrio cromatico è un must. Se il pavimento è scuro, è preferibile optare per colori neutri: in questo modo, alleggerirai l’impatto visivo. Se invece, il pavimento è chiaro, o magari in parquet, puoi permetterti di giocare di più con i contrasti, sempre rispettando lo stile prescelto.

In caso di stanze molto ampie, puoi osare con colori vivaci o addirittura scuri. Al contrario, se hai a disposizione uno spazio piccolo, invece, ti consigliamo di utilizzare tinte luminose e uniformi.

Il protagonista della zona notte: il letto

La scelta del letto è da valutare bene: oltre ad essere l’elemento principale della camera, deve anche essere funzionale al riposo e, al tempo stesso, sposarsi con l’ambiente.

Quale letto scegliere dunque? Pur non esistendo “regole” precise, ci sono alcuni elementi di cui tenere conto:

  • Dimensioni: occorre innanzitutto decidere se hai bisogno di un letto singolo, matrimoniale oppure ad una piazza e mezzo (120 x 190cm) a seconda delle tue esigenze personali;
  • Materiali: i letti in legno, ad esempio, sono ideali per robustezza e durata nel tempo, mentre i letti tessili si caratterizzano per il comfort e per una struttura morbida al tatto.
  • Modello: come abbiamo visto, tutto dipende dallo stile della camera. Hai scelto lo stile minimal? Scegli un letto raso terra, simil futon giapponese. Il tuo stile è lo shabby chic? Potresti addirittura pensare ad un baldacchino. Sei un po’ retro? Perché allora non optare per un letto in ferro battuto?

Per il resto, considera, ancora una volta, il resto dell’arredamento e scegli un letto che gli corrisponda alla perfezione. È lui il re della stanza, capace di dare il carattere definitivo all’ambiente. Se hai scelto un letto senza testiera, puoi personalizzare la parete posteriore con della carta da parati, o con una tinta diversa da quella delle altre pareti. Oppure, magari, sceglierai un letto dalla testiera importante che non ha bisogno di null’altro per fare bella mostra di sé.

Quale armadio per la camera da letto

Vediamo ora l’altro elemento chiave della camera da letto: l’armadio. Quale scegliere? In questo caso, si tratta di una scelta che deve essere soprattutto pratica.

Negli ultimi tempi, si sta diffondendo moltissimo la cabina armadio, una soluzione pratica, spaziosa e ricercata, che sostituisce il classico armadio. La cabina armadio si adatta sia agli spazi grandi che a quelli più contenuti e può esprimersi in mille forme e fogge diverse, essendo perfettamente personalizzabile. Una vera protagonista dell’arredamento della camera da letto, insomma.

Tuttavia, potresti sentirti più a tuo agio con un classico armadio. Anche in questo caso, le possibilità sono davvero numerose e possono corrispondere a tutti gli stili.  Importante è scegliere in maniera ragionata tra ante battenti e scorrevoli: queste ultime sono l’ideale se si hanno problemi di spazio. L’anta battente, d’altro canto, è un segno distintivo dello stile classico.

Un’altra ottima soluzione, se la struttura della casa lo consente, è un armadio a muro, ovvero perfettamente inserito nella parete. Se invece sei un seguace delle filosofie orientali, in particolare, del Feng Shui, ricorda di scegliere un armadio senza specchio a vista. Secondo questa disciplina, infatti, lo specchio in camera da letto rende il sonno agitato. Non preoccuparti, però: non devi rinunciare del tutto allo specchio. Puoi optare per un armadio con specchio inserito sulla parte interna delle ante.

Personalizzare la camera da letto: i complementi d’arredo

Ora che hai scelto lo stile, i mobili e le tinte della tua camera da letto, ti spetta il compito più difficile: personalizzarla. Sono moltissimi gli elementi che si possono utilizzare perché la propria camera da letto non abbia l’aspetto che avrebbe se fosse esposta in un negozio di mobili.

Innanzitutto, copriletti e cuscini dovrebbero rispecchiare lo stile e le tinte prescelti. Allo stesso modo, possiamo utilizzare sticker per le pareti, carta da parati, quadri e stampe, per esprimere la nostra creatività e la nostra personalità. Anche la scelta dei tendaggi è fondamentale e deve corrispondere allo stile che abbiamo voluto infondere alla stanza.

Possiamo anche azzardare qualche abbinamento audace, se non ci dispiace rompere la linearità con un tocco eclettico. L’importante è non esagerare: si tratta di una regola generale che vale soprattutto per la camera da letto, pensata per infondere tranquillità e favorire il riposo.

Un’ultima annotazione sull’illuminazione. Oltre a scegliere lampade corrispondenti al tuo stile e alla tua personalità, regola la luce in modo da poter usufruire sempre e comunque anche di luce soffusa: l’atmosfera è indispensabile in questa stanza! 

Se sei in cerca di proposte di arredamento per la tua camera da letto, 3GHomeDesign è a tua disposizione! Sfoglia il nostro catalogo o contattaci per scegliere con noi la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Leave a Reply