Idee per la Cabina Armadio

Le idee più belle per la tua cabina armadio

idee per progettare cabina armadio

A primo impatto la cabina armadio può sembrare un desiderio realizzabile soltanto per chi ha ampi spazi in casa. In realtà non è assolutamente così! Non serve avere una camera di grande metratura per ritagliarsi quell’intimo “spazio felice”, dove tenere perfettamente in ordine borse, scarpe, capi di abbigliamento e tanti altri accessori che sono i protagonisti dei nostri outfit.

Questo anche perché l’armadio oggi non è più soltanto un mobile, ma un vero e proprio ambiente che può essere utilizzato come guardaroba, spogliatoio o spogliatoio/guardaroba insieme.

Ecco allora tutto quello che devi sapere per realizzare la cabina armadio dei tuoi sogni!

Continua a leggere per saperne di più!

Decidi quali sono le tue vere esigenze

Prima di iniziare con la progettazione della tua nuova cabina armadio, è bene conoscere esattamente quali sono le tue specifiche esigenze, anche, ad esempio, in base al tipo di abiti che possiedi. 

Hai bisogno di piegare o di appendere la maggior parte dei tuoi indumenti? Farsi questa domanda è importante perché nel primo caso ti serviranno tanti ripiani, mentre nel secondo di avere più spazio per uno stand. 

O ancora: hai molte scarpe? Devi prevedere tanti scaffali per poterle conservare al meglio. Se invece possiedi molti abiti lunghi ti consigliamo di prevedere un comodo spazio per appenderli senza sgualcirli. Se al contrario possiedi più indumenti piccoli è meglio optare per i cassetti, in modo tale da poterli riporre più ordinatamente.

Prima di procedere alla progettazione della cabina armadio osservare bene il tuo armadio, dividi le scarpe e gli abiti come vorresti riporli nella tua cabina armadio e pensa a quali sono le tue reali esigenze.

Cabina armadio: scegli quella perfetta per te

Le cabine armadio possono essere di 4 diversi tipi:

  1. Un semplice arredo contenitore;
  2. Un vano ricavato nella camera da letto già esistente;
  3. Una divisione meno strutturale, ma soltanto visiva;
  4. Una stanza adiacente indipendente.

Ricorda che le cabine armadio ricavate in stanze adiacenti la camera da letto rappresentano le soluzioni più spaziose e sono spesso riferibili ad un bagno cieco, una camera inutilizzata o un ripostiglio.

Le dimensioni ideali della cabina armadio

Le dimensioni di una cabina armadio dipendono innanzitutto dalla posizione di porta e finestre e dalle misure della stanza. Sono in pochi, però, a sapere che per prendere in considerazione l’idea di avere un ambiente versatile che sia perfetto per coniugare funzionalità, design e ordine è sufficiente avere uno spazio disponibile di 130 cm x 200 cm.

Sono tanti i materiali interessanti e le proposte architettoniche da poter valutare a seconda di metrature e gusto. In ogni caso, che sia angolare o orizzontale, posizionata sulla lunghezza della camera o alle spalle del letto, realizzata in cartongesso o vetro, ben nascosta o a vista, ciò che è sicuro è che la cabina armadio vi stupirà! 

Ecco quali sono le dimensioni minime per progettare la tua nuova cabina armadio:

  • La profondità: non deve essere superiore a 60 cm;
  • La struttura della parete divisoria è realizzabile in cartongesso, muratura o in pannelli scorrevoli in vetro, legno o altri materiali;
  • Generalmente il letto matrimoniale genere ingombra 170/180 cm di larghezza per 210/230 cm di lunghezza con almeno 60 cm di spazio libero sui tre lati per il passaggio.

Dove posizionare la cabina armadio

Ecco tutti i posti in cui è possibile posizionare la tua nuova cabina armadio. 

Dietro al letto

Ecco un’idea per cabine armadio che sostituiscono la classica armadiatura, offrendo una stanza nella stanza. Questa è sicuramente una delle disposizioni più popolari dove vengono usati i mobili come elementi separatori e senza che sia necessaria la costruzione di pareti in cartongesso – piuttosto puoi optare per una parete divisoria. 

Per questa soluzione è necessario un ambiente abbastanza grande. Calcola che avrai bisogno di almeno 130 cm dalla testata del letto alla parete. Questo prevedendo misure minime di 80 cm per muoversi e un armadio non molto profondo con ante scorrevoli o senza ante. Se eviti le aperture a battente puoi riuscire a realizzare un guardaroba con due pareti contenitore.

Cabina armadio piccola 

Ad oggi è possibile trovare tante soluzioni – sicuramente poco convenzionali – ideate principalmente per le piccole metrature. Un’idea è quella di sfruttare l’altezza di una casa: un letto soppalcato diventa il modo per ricavare nello spazio sottostante un guardaroba capiente e funzionale. 

Cabina armadio a vista

Oggi la cabina armadio non è soltanto un oggetto, ma un vero e proprio pezzo di design. Un esempio è la cabina armadio trasparente, a vista e al centro stanza.

Una soluzione di questo tipo può essere utilizzata come divisorio, optando anche per una cabina armadio componibile personalizzabile nella configurazione di ripiani ed altri accessori contenitivi oltre che nelle dimensioni.

Avere un piccolo spazio non è un ostacolo!

Cabina armadio ad angolo 

Si tratta di cabine armadio che sfruttano al massimo gli spazi angolari grazie alla previsione di particolari meccanismi di apertura che consentono di accedere anche negli spazi più difficili delle scaffalature. 

Questa soluzione nasce dall’esigenza di coloro che non vogliono soltanto sfruttare più spazio in una camera, ma soprattutto per immaginare una cabina armadio in posizioni particolari della casa. Magari sezionando un antibagno dalla configurazione particolare o un corridoio particolarmente lungo.

Cabina armadio componibile

Se vuoi optare per una cabina armadio componibile, devi sapere che i moduli indispensabili sono:

  • Un vano con un’altezza di 150-160 cm con appenderia per vestiti e cappotti;
  • Uno o due vani con un’altezza di 110 cm per pantaloni, camicie, giacche e gonne;
  • Almeno due cassetti di 20 cm l’uno per l’intimo;
  • Da 4 a 6 ripiani distanziati di 30 cm o ceste a griglia per magliette e golf;
  • Una scarpiera con ripiani inclinati
  • Due vassoi estraibili per gli accessori;
  • Un ripiano per le borse di stagione e un cassettone per quelle da riporre.

Come illuminare una cabina armadio

Generalmente vengono utilizzati led e faretti perché ingombrano meno. L’ideale sarebbe illuminare internamente le mensole con degli strip led. Se questo non è possibile ti consigliamo almeno due punti luce a soffitto.

Ecco due piccoli segreti: 

  • Le luci devono essere di colore neutro per non modificare il colore degli abiti o per non virare gli abbinamenti nel momento in cui ci si veste;
  • Se nella cabina armadio è presente uno specchio, contornalo di lampadine a basso consumo. Questa tecnica ti consente di illuminare perfettamente i tuoi outfit proprio come un vero atelier.

Contattaci se hai bisogno di team di esperti per progettare la tua cabina armadio!
Il nostro team è sempre a tua disposizione per trovare insieme la soluzione più adatta alle tue esigenze. 

Leave a Reply